Una manifestazione pensata per le scuole. Il XII Meeting Internazionale Esploratori di Valori di Semi di Pace vedrà tra i protagonisti gli istituti “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia e “Santa Rosa” di Viterbo. Il 18 maggio, gli studenti del “Santa Rosa” presenteranno le attività didattiche svolte per approfondire la conoscenza  dei genocidi del Novecento. Il 19 maggio, le giovani dell’IIS “Vincenzo Cardarelli” faranno delle letture, per lanciare un messaggio forte contro la violenza sulle donne. Agli studenti dei due istituti è stata affidata inoltre la cura delle scenografie, che richiameranno i temi della due giorni. «Con l’IIS “Vincenzo Cardarelli” c’è una fortissima collaborazione. – sottolinea Semi di Pace – Abbiamo realizzato insieme tante iniziative di solidarietà ed eventi di carattere sociale e culturale, per diffondere valori positivi. Quest’anno il rapporto si è ancora più consolidato, con l’alternanza scuola lavoro». «Con l’istituto “Santa Rosa” di Viterbo la collaborazione è recente. – afferma la onlus – È una splendida realtà che abbiamo iniziato a conoscere e apprezzare, con docenti e studenti sempre pronti a sostenerci, in un rapporto di reciproca soddisfazione». Se non bastasse, darà un contributo importante nella giornata dedicata al tema della violenza sulle donne il liceo “Galileo Galilei”, sede di Santa Marinella, con la docente Paola Rocchi e gli studenti della III GL, presentando il cortometraggio “Io sono viva”, vincitore del concorso della Regione Lazio “Oltre l’indignazione, l’impegno”.  Il XII meeting internazionale Esploratori di Valori è patrocinato dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei Deputati, dalla Repubblica d’Armenia in Italia, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo, dal Comune di Tarquinia, dallo Snadir, dall’Anteas Lazio, dalla Diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e dal Progetto Memoria.