SdP aderente alla CIM

Ieri (23 ottobre) l’associazione umanitaria Semi di Pace International ha partecipato alla Conferenza nazionale CIM “Gli italiani nel Mondo, grande risorsa per i Borghi delle origini”, organizzata in collaborazione con l’associazione “I Borghi più belli d’Italia”, presso l’Aula dei gruppi parlamentari della Camera dei deputati.

L’incontro è stato presieduto dall’on. Angelo Sollazzo, presidente nazionale della Confederazione Italiani nel Mondo (CIM), organizzazione che associa gli italiani residenti all’estero e che è presente in 24 paesi con oltre 2000 federazioni e associazioni internazionali. L’evento ha dato luogo a un confronto stimolante su temi quali la riqualificazione dei borghi italiani, le potenzialità dello sviluppo del Mezzogiorno e l’importanza degli italiani all’estero, degli oriundi e dei discendenti come risorsa economica e culturale del nostro Paese.

In questa occasione Luca Bondi, presidente di Semi di Pace International, aderente alla CIM dal 2018, ha avuto modo di presentare al pubblico le attività dell’associazione di Tarquinia in Italia e nel mondo. Oltre al prof. Bondi, sono intervenuti il dott. Fiorello Primi (presidente de “I Borghi più belli d’Italia”),  il sen. Lucio D’Ubaldo (direttore del Centro documentazione e studi comuni italiani ANCI-IFEL), il dott. Salvo Iavarone (presidente Asmef), l’on. Giuseppina Occhionero, l’ing. Franco Cavallaro (consigliere OICE), il sen. Francesco Giacobbe, l’on. Bruno Molea (presidente AICS) e i sindaci di Valvasone Arzene (PN), Petralia Soprana (PA) e Monteverde (AV).

La collaborazione tra Semi di Pace e CIM nasce dalla condivisione di valori universali e obiettivi come la promozione umana e sociale dell’individuo e la cooperazione tra i popoli. L’amicizia tra le due organizzazioni internazionali, grazie anche alla rete con le altre realtà associative aderenti alla CIM, rappresenta un potente motore per lo sviluppo di molte comunità sia nel territorio nazionale che all’estero.

Il XIII Congresso mondiale CIM avrà luogo a febbraio 2020 all’Avana, Cuba, dove Semi di Pace è presente dal 1998 con progetti a carattere sociale destinati alle fasce della popolazione maggiormente colpite dalla povertà e dalle conseguenze dell’embargo americano. Di sicuro il meeting fornirà nuovi spunti per future azioni umanitarie congiunte tra Semi di Pace, CIM e imprenditori e cittadini italiani all’estero.